Italian - ItalyEnglish (United Kingdom)French (Fr)

Formazione Tutori Civici Volontari

Aiutaci anche tu

  • Fondazione Museke
  • Associazione Meseke
News
Contributi 2017 PDF Stampa E-mail

Il 17 luglio scorso il Comitato Direttivo si è riunito per esaminare le richieste di contributo presentate da realtà operanti in Paesi a risorse limitate o nell’ambito sociale e sanitario sul territorio italiano. Le domande sono state valutate secondo i seguenti criteri:
- Pertinenza con le priorità statutarie di Fondazione Museke
- Affidabilità dell’ente richiedente
- Dettagliata analisi del bisogno sul territorio d’intervento (Italia o PVS)
- Obiettivi e motivazioni dell’iniziativa
- Livello di coinvolgimento / ricaduta sui beneficiari
- Fattibilità e sostenibilità socio-culturale dell’intervento
- Fattibilità e sostenibilità economica dell’intervento
- Continuità rispetto ai territori già esplorati in precedenza da Fondazione Museke con priorità ai Paesi africani
- Presenza di altri partners e cofinanziatori
- Visibilità del contributo stanziato da Fondazione Museke

Dei 10 progetti ricevuti ne sono stati approvati 7 per un cofinanziamento complessivo di € 58.040. Due sono stati rifiutati mentre uno è stato approvato con riserva in attesa di integrazione documentale.

La lista completa dei progetti è consultabile a questo link.

 
Minori stranieri: la direzione è quella giusta PDF Stampa E-mail
Lunedì 24 Luglio 2017 00:00

Nessuno si poteva immaginare che la conferenza stampa di avvio del progetto “MSNA – Minori: Seminare una Nuova Accoglienza” sarebbe stata all’indomani dell’approvazione in Parlamento della Legge 47/2017 (più conosciuta come legge Zampa) sul sistema di accoglienza e protezione di Minori stranieri in Italia. Un traguardo importante che pone l’Italia al primo posto in Europa. Una norma che rafforza gli strumenti di tutela già garantiti dall’ordinamento e al tempo stesso assicura omogeneità nell'applicazione delle disposizioni su tutto il territorio nazionale.
Il progetto è così partito con rinnovata motivazione ed entusiasmo. Sul piano della sensibilizzazione della cittadinanza abbiamo partecipato al programma “Un giro al mappamondo” di Radio Vera, fornendo alcuni dati circa la situazione sul territorio bresciano e parlando soprattutto delle iniziative previste dal nuovo progetto e delle sinergie create dalla collaborazione dei 10 enti in partenariato (il podcast del programma a questo link).
La maggior circolazione di informazioni sul tema dei giovani migranti ha portato la classe IID del liceo delle Scienze Umane dell’Istituto Veronica Gambara a chiederci un approfondimento e di poter rientrare nell’iniziativa “Il Quotidiano in classe”, sfociata anche in una video intervista con la quale parteciperà ad un concorso promosso da vari quotidiani nazionali e locali.
Altra metodologia è stata invece prevista con una decina di studenti del corso di Psicologia applicata dell’Università Cattolica di Brescia. L’incontro è stato un reale confronto tra operatori del settore e studenti, alcuni dei quali con esperienza diretta nell’accompagnamento di minori in comunità o strutture di accoglienza non solo bresciane.
Per poter proseguire nell’informazione e sensibilizzazione dei cittadini, ma soprattutto al fine di operare coerentemente con il tracciato della nuova legge, abbiamo partecipato a due occasioni formative organizzate la prima a Montecitorio dal Ministero dell’Interno e la seconda da Save the Children a Milano per condividere i possibili percorsi di attuazione e declinare la normativa nella quotidianità delle azioni di accoglienza ed inclusione.
Sul piano delle attività a beneficio diretto dei minori, sono stati avviati i corsi di alfabetizzazione e utilizzo del computer, i laboratori di ciclofficina, falegnameria, recupero, cernita e riutilizzo di materiali. Con l’autunno partiranno ulteriori iniziative in risposta ai desiderata espressi dai beneficiari, nonché la sessione formativa per i futuri tutori civici volontari.

 
L'arte nell'accoglienza PDF Stampa E-mail
Lunedì 24 Luglio 2017 00:00

Nei mesi di maggio e giugno, i ragazzi inseriti nel progetto A.R.A. hanno colto l’opportunità di partecipare ad un percorso artistico che potesse essere di aiuto a raccontare se stessi e provare ad immaginarsi in futuro.
Grazie a Fondazione PINAC (Pinacoteca Internazionale dell’età evolutiva Aldo Cibaldi) è stato possibile far visitare la pinacoteca stessa e la collezione di disegni realizzati da bambini originari di più di 70 Paesi del mondo: metodologia diretta utile a comprendere ed analizzare le forme creative, espressive e culturali di differenti nazioni.
La mostra su cui si sono maggiorente soffermati è quella dal titolo “Io abito qui” che ha curiosamente veicolato il confronto nel gruppo della concezione di casa: sia da un punto di vista architettonico sia funzionale ed affettivo.
Su tre sabati consecutivi si è invece svolto il laboratorio “LA MIA MASCHERA – un’autobiografia in volumi” presso casa Museke a Castenedolo. L’idea è stata quella di raccontare se stessi attraverso la materia duttile dell’argilla, modellando una maschera che portasse oltre ai tratti somatici, anche i segni e le immagini di un pezzo della storia individuale. Guidati dall’artista Piero Maccioni e con la mediazione linguistica e culturale del nostro educatore Wycliffe, i ragazzi hanno steso su carta le prime idee individuali, hanno studiato il materiale con il quale avrebbero poi modellato la propria maschera autobiografica e provveduto alle finiture ed alla pittura.
A conclusione del percorso sono state realizzate delle riprese durante le quali i ragazzi hanno spiegato il significato delle loro produzioni. Il video verrà presentato da Fondazione Pinac a fine estate.

 
Territori DiVini a Brescia: buona la prima! PDF Stampa E-mail
Lunedì 26 Giugno 2017 00:00

La collaborazione con il VIS – Volontariato Internazionale per lo Sviluppo sui progetti di cooperazione internazionale ci invita a condividere una nuova iniziativa. Vi portiamo virtualmente in Palestina con un progetto a favore della formazione delle nuove generazioni in un settore cruciale per lo sviluppo di questo Paese privo di fonti energetiche proprie: le energie rinnovabili.
“G.re.en Palestine: Growth of Renewable Energies in Palestine”, avviato a novembre 2016 nelle aree di Betlemme e Ramallah, con il contributo di Regione Lombardia, è stato presentato alla città il 19 giugno scorso con un evento di degustazione di vini palestinesi e del territorio bresciano. I numerosi ospiti della serata Territori DiVini sono stati accolti nel ristorante palestinese I Nazareni, cornice perfetta per una serata che si proponeva non solo di raccogliere fondi per il progetto ma anche di sensibilizzare la comunità sull’importanza di progetti formativi a favore di giovani a rischio, che vivono in un contesto estremamente complesso dove la ribellione violenta spesso appare come l’unica via percorribile verso un futuro migliore. Alla presentazione da parte del Presidente del VIS Nico Lotta è seguita la testimonianza di Manuel Bonomo, proprietario della cantina La Pergola e importatore del vino palestinese di Cremisan, storica cantina gestita dai Padri Salesiani di Betlemme, partner locale del progetto.
Ringraziamo di cuore tutti i partecipanti e le cantine che con la loro generosa donazione hanno reso possibile questo evento!
Tutte le foto della serata a questo link
La scheda del progetto a questo link

 
Territori DiVini PDF Stampa E-mail
Mercoledì 07 Giugno 2017 13:37

Arriva a Brescia "Territori DiVini" per una straordinaria serata di solidarietà organizzata da Fondazione Museke onlusVIS Volontariato Internazionale per lo Sviluppo a favore del progetto G.re.en Palestine.

Degusteremo vini bresciani e della cantina Cremisan Wine Estate di Betlemme accompagnati da piatti tipici palestinesi offerti dal ristorante I Nazareni - Brescia.

L'appuntamento è per lunedì 19 giugno alle ore 19 presso il ristorante I Nazareni in via Gasparò da Salò - 22 a Brescia.

Assicurati un bicchiere, PRENOTA e seguici

 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 2 di 10

Fondazione Museke Onlus Via F.lli Lombardi 2 25121 Brescia Tel +39 030 2807724 fax +39 030 2898392 C.F. 98148960176
mail: info@fondazionemuseke.org

Fondazione Museke