Italian - ItalyEnglish (United Kingdom)French (Fr)

Contributi 2020: il nuovo bando

How You Can Help

  • Fondazione Museke
  • Associazione Meseke
Progetto A.R.A.: L'impegno che fa la differenza PDF Print E-mail
There are no translations available.

Dopo 5 anni di attività del progetto A.R.A., costruito ed accompagnato grazie ad operatori altamente motivati, Fondazione Museke - come altre associazioni ed enti - ha deciso di non partecipare al bando di gara indetto dalla Prefettura di Brescia per l'accoglienza di cittadini stranieri richiedenti protezione internazionale. La decisione è motivata dal fatto che il bando non prevede nessun genere di attività di carattere educativo e formativo. La mancata partecipazione di Fondazione Museke vuole evidenziare la contrarietà della Fondazione a questo genere di proposta, considerandola incompatibile con le proprie Vision Mission. Le attività del progetto ARA stanno comunque proseguendo, grazie ad una proroga della vecchia convenzione con la Prefettura di Brescia e a fondi propri della Fondazione. Si continua pertanto ad ospitare otto richiedenti asilo di età compresa fra i 19 e i 28 anni ed un titolare di Protezione Umanitaria che è al momento escluso dall’accoglienza.
Nei mesi scorsi, ad integrazione del normale percorso di alfabetizzazione, sono stati svolti laboratori artistici in collaborazione con Fondazione Pinaced incontri formativi tenuti da due dottorande di ricerca dell’Università Cattolica su tematiche riguardanti il volontariato, la solidarietà e la conoscenza del proprio corpo.
Al termine di questo anno scolastico due ragazzi hanno brillantemente conseguito la licenza mediaed altrettanti stanno per iniziare un corso di formazione professionale per saldatori. Attualmente quattro ospiti lavorano con un regolare contratto di lavoro subordinato. Inoltre, all’interno del gruppo vi sono due ospiti affidati alla Fondazione a causa della loro significativa situazione di vulnerabilità.
Per l’entrata in vigore della legge 132/2018, che esclude la possibilità di ottenere la Protezione Umanitaria, quattro ragazzi hanno recentemente ricevuto il diniego della richiesta di protezione dalla Commissione Territoriale ed ora hanno fatto appello contro questa decisione presso il Tribunale di Brescia.
Nell’aprile 2019, per effetto della succitata legge, venne revocata l’accoglienza dal nostro Centro ad un ospite già titolare di Protezione Umanitaria e gli fu negato l’accesso al sistema Sprar/Siproimi. A seguito di questo provvedimento, Fondazione Museke si è prontamente appellata di fronte al Tribunale Amministrativo Regionale il quale, con una sentenza emessa il 10 luglio 2019, riammette l’appellante nel sistema di accoglienza. Questa sentenza è motivo di grande soddisfazione e ci si augura che questo "caso" possa fare giurisprudenza sulla delicata materia. A tal fine vi proponiamo di leggere l'articolo, cliccando qui, in cui si parla nel dettaglio di quanto accaduto e dell'iter seguito.

 

Fondazione Museke Onlus Via F.lli Lombardi 2 25121 Brescia Tel +39 030 2807724 C.F. 98148960176
mail: info@fondazionemuseke.org

Fondazione Museke